- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Afghanistan, testa a testa fra candidati

<p>Hamid Karzai </p>

Hamid Karzai

E’ testa a testa fra i candidati alle presidenziali afghane.

I primi risultati parziali delle elezioni in Afghanistan delineano un testa a testa tra il presidente uscente Hamid Karzai e il suo principale sfidante. Questo potrebbe portare al ballottaggio in ottobre.

Dopo le elezioni di giovedì scorso, sia Karzai che Abdullah Abdullah si sono dichiarati vincitori, facendo precipitare il paese nel caos. Abdullah e gli altri candidati hanno accusato Karzai e le autorità di aver commesso brogli su vasta scala.

Le elezioni sono un banco di prova per Karzai, al potere da otto anni, e per il presidente Usa Barack Obama, che ha incrementato il contingente Usa di migliaia di soldati per sconfiggere i talebani e portare stabilità nel paese.

I risultati, col 10% delle schede scrutinate, danno Karzai al 41%, in lieve vantaggio sul rivale Abdullah, suo ex ministro degli Esteri, dato al 39%. Il presidente uscente ha quindi 10 mila voti in più del rivale, sui 524.000 conteggiati.

L’inviato statunitense Richard Holbrooke ha chiesto prudenza, dicendo che i risultati provvisori sono poco veritieri. Bisogna attendere per avere dei risultati più concreti.

“E’ troppo presto per dichiarare il vincitore”, ha detto Holbrooke.

Dai risultati emerge inoltre un scarsa affluenza: solo cinque milioni di elettori su 15 aventi diritto hanno votato.
Karzai deve aggiudicarsi una maggioranza superiore al 50% per evitare il ballottaggio.