- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Continua la protesta delle guardie giurate al Colosseo

Continua anche oggi la protesta che alcune guardie giurate stanno inscenando da ieri al Colosseo, per manifestare contro un’ondata di licenziamenti.

Ieri sette uomini si sono arrampicati fino al livello più alto dell’anfiteatro Flavio per contestare i licenziamenti in corso all’istituto di sicurezza Ancr-Urbe Roma, in seguito alla cessione a privati del loro ente.

Oggi altre centinaia di persone e loro colleghi stanno picchettando la zona.

Le guardie sostengono che la privatizzazione porterà inevitabilmente alla perdita del lavoro.

Inoltre hanno fatto sapere che non scenderanno fino a che non avranno la garanzia di potere incontrare i rappresentanti del governo.

“Chiediamo solo di lavorare: vogliamo solo un lavoro e mantenere i nostri diritti. Non abbiamo più stabilità”, ha spiegato Gianluca Tonini, vice-segretario del sindacato Sinav-Cisal, che li rappresenta.

La manifestazione delle guardie si ispira a quella dell’Innse di Milano, in cui quattro persone sono rimaste su una gru all’interno della fabbrica fino a che non hanno ottenuto assicurazioni sul posto dilavoro [1] per loro e per tutti i colleghi.