- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Andrò avanti fino alla fine”

<p>Il presidente Giorgio Napolitano</p>

Il presidente Giorgio Napolitano

Per quante tensioni e difficoltà comporti l’adempiere un simile mandato proseguirò nell’esercizio sereno e fermo dei miei doveri e delle mie prerogative costituzionali”.

Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo al convegno “dal Novecento al Duemila: il futuro di Norberto Bobbio”, in occasione dell’apertura delle celebrazioni del centenario del filosofo torinese.

“Tutti i miei predecessori, a partire da Luigi Einaudi, avevano ciascuno la propria storia politica: sapevano, venendo eletti capo dello Stato, di doverla e poterla non nascondere, ma trascendere. E nessuno di loro se ne è fatto condizionare. Il potere neutro al di sopra delle parti del capo dello Stato non è una finzione, è la garanzia di moderazione e di unità nazionale posta consapevolmente nella nostra Costituzione come in altre dell’Occidente democratico.

L’approccio partigiano e - ha concluso – naturale in chi fa politica è qualcosa di cui ci si spoglia in nome di una visione più ampia”.