- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“La famiglia è unita”

<br />

Roberta Sardoz

Quello di Piero Marrazzo più che uno scandalo è un vero e proprio dramma. E come tale lui e la sua famiglia lo vogliono affrontare insieme. La moglie, le figlie e gli amici non lo hanno abbandonato. Si stringono intorno a lui per aiutarlo a superare questo momento.

Stamattina il Governatore del Lazio ha lasciato la sua abitazione per recarsi in un istituto religioso nei pressi della capitale.

Nella struttura religiosa trascorrerà parte della convalescenza dopo che ieri, visitato al Policlinico Gemelli, gli è stato diagnosticato un forte stress psicofisico. Il certificato prevede un periodo di riposo di trenta giorni, periodo che Piero Marrazzo trascorrerà nella struttura religiosa gestita da preti.

Marazzo subito dopo la notizia degli arresti e del video era rimasto a casa con la sua famiglia.

Intanto, secondo quanto scrive oggi il “Corsera”, la moglie di Piero Marrazo, Roberta Serdoz (giornalista Rai), ha fatto sapere che non ha intenzione di lasciare il marito: «La mia famiglia, comunque, rimane unita».

Dopo un weekend di autentica umiliazione e sofferenza, Roberta ha deciso che non abbandonerà suo marito, anzi gli starà vicino, perché ora lui è di questo che ha più bisogno. Piero Marrazzo, travolto dallo scandalo, sta male. I suoi amici più stretti sono davvero preoc­cupati, ieri mattina respirava a fatica, s’è svegliato con le palpi­tazioni, l’hanno dovuto accom pagnare al Gemelli.

Ma non è questo il tempo delle parole, delle spiegazioni, adesso quello che conta è stare insieme. Forse, più in là, si prenderanno anche una vacanza. Per stare vicini, per ritrovarsi. Ma è presto per fare programmi, questi sono solo i giorni del dolore e della fatica di andare avanti.

Gli amici più stretti, per fortuna, sono rimasti: l’onorevole Rosa Calipari, deputata del Pd, che fu la loro testimone di nozze in Campidoglio, e poi il giornalista Raffaele Genah del Tg1, Maurizio Mannoni e l’avvocato Massimo Pineschi, ex presidente del consiglio regionale del Lazio, che sta con Marrazzo dai tempi di “Mi manda RaiTre”. Loro ci sono ancora, pronti a dare una mano.

Domenica mattina Maurizio Mannoni, il conduttore di “Linea Notte”, aveva inviato un paio di sms a Roberta chiedendole di farsi coraggio e di reagire. La Serdoz all’inizio non aveva neanche la forza di rispondergli, poi è riemersa pian piano dall’abisso. Alla fine, ieri sera, è tornata a Saxa Rubra, negli studi di RaiTre, pronta per un collegamento in esterna sui mali dell’immigrazione.