- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Uno show dallo spazio

 

</p>

Guy Laliberté, il fondatore canadese del Cirque du Soleil, ha dato spettacolo per sensibilizzare la gente alla scarsità delle risorse idriche.

 

Ieri sera ha sfruttato la sua condizione di turista spaziale indossando un naso rosso dalla navicella che lo sta ospitando in giro per la galassia.

Nel corso delle due ore di “Moving Stars and Earth for Water”, secondo gli organizzatori il primo evento del genere coordinato dallo spazio, Laliberté si è collegato dalla Stazione spaziale internazionale con cantanti, ballerini e celebrità sparse in quattordici città del mondo.

“Vedo le stelle, vedo l’oscurità e il vuoto. Ma il pianeta terra sembra così grande, e anche così fragile”, ha detto Laliberté dalla stazione, dove si trova come turista spaziale dalla settimana scorsa dopo aver pagato 35 milioni di dollari.

“Ho deciso di usare questo privilegio per aumentare la consapevolezza sul tema dell’acqua”, ha spiegato.

Bono, in contatto con Laliberté dalla Florida, dove gli U2 si esibivano in concerto, ha definito l’ex artista di strada “il primo clown nello spazio”.

Al Gore, ex vicepresidente americano e attivista per l’ambiente, ha inviato un video sul surriscaldamento globale, mentre il cantante brasiliano Gilberto Gil si è esibito a Rio de Janeiro.

Gli acrobati del Cirque du Soleil hanno dato vita a spettacoli sul tema dell’acqua da Montreal e Las Vegas, mentre ballerine del Bolshoi hanno danzato da Mosca.

Lo show è stato trasmesso su Internet e sulle tv satellitari in Usa, Canada e America Latina.