- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Usa, nuovo slancio alle imprese

<p></p>

La versione on line del New York Times [1] apre con la discussione dell’amministrazione Obama sul problema della disoccupazione che si teme sia destinata a crescere ancora il prossimo anno.

In realtà l’economia sta lentamente riprendendo, ma servono incentivi e programmi di salvaguardia che i democratici vogliono mettere a punto per dare un nuovo slancio alle imprese.

“Stiamo pensando di trovare strategie che accelerino la creazione di posti di lavoro” ha detto David Axelrod, uno degli uomini più fidati di Obama.

Tra le proposte ci sono diverse varianti: un bonus di 3 mila dollari per ogni nuova assunzione oppure la possibilità di dedurre i guadagni dei cinque anni passati invece che solo degli ultimi due.

——————————————————————————————————————————————————————-

Il quotidiano francese Le Monde [2] si occupa invece di cultura.

La sua prima notizia riguarda il premio Nobel della fisica 2009 che è stato conquistato da tre scienziati: l’anglo-americano Charles Kao, l’americano-canadese Willard Boyle e l’americano George Smith.

Il premio è stato concesso grazie ai lavori sulla fibra ottica e i semiconduttori. I tre sono stati definiti dei “maestri della luce” perché la loro ricerca ha permesso di creare numerose innovazioni pratiche per la vita di tutti i giorni e per l’esplorazione scientifica.

In ogni categoria il premio Nobel garantisce un aricompensa di 10 milioni di corone svedesi (980 mila euro).

———————————————————————————————————————————————————————

El mundo [3] si concentra sull’accordo tra la filiale spagnola della Renault e il governo di Madrid che hanno raggiunto un accordo per incentivare la produzione di automobili e quindi di posti di lavoro.

La multinazionale francese si è quindi impegnata a fabbricare per i prossimi 10 anni nuovi veicoli e un motore ecologico. In termini di denaro si parla di 500 milioni di euro fino al 2013.

L’annuncio è stato fatto dal presidente della Renault spagnola Jean Pierre Laurent in un incontro con il capo dell’esecutivo Zapatero e con il ministro dell’Industria Miguel Sebastiàn.

“Oggi è un grande giorno per l’industria automobilistica – ha detto Zapatero – e quindi anche per il futuro dell’economia spagnola”.

La Renault di Valladolid dà lavoro a 5 mila persone in maniera diretta e a 30 mila in forma indiretta.