- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Cade aereo militare, 5 vittime

<p>Il presidente Giorgio Napolitano</p>

Il presidente Giorgio Napolitano

Precipita un aereo militare vicino all’aeroporto di Pisa durante un addestramento, cinque le vittime.

Il velivolo, un C-130, è precipitato alle 14,10 subito dopo il decollo. Apparteneva alla 46esima Brigata aerea di Pisa.

Le vittime sono il maggiore pilota Bruno Cavezzana, 40 anni, di Trieste, il tenente pilota Gianluca Minichino, 28 anni, di Napoli, il tenente pilota Salvatore Bidello, 30 anni, di Sorrento, il maresciallo Maurizio Ton, 44 anni, di Pisa e il maresciallo Gianluca Larice, 39 anni, di Mestre.

L’aereo sarebbe caduto dopo l’impatto contro i fili dell’alta tensione della linea ferroviaria Pisa-Collesalvetti-Cecina, una tratta secondaria.

Due elicotteri dei carabinieri hanno sorvolato i campi tra Coltano e l’aeroporto militare di Pisa, dove è caduto l’aereo militare. I resti sono sparsi in un raggio di circa 150 metri. Il C130-J è andato in pezzi smubito dopo l’impatto con il suolo. Solo il troncone di coda è rimasto più o meno integro.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, appresa la notizia del tragico incidente ha inviato un messaggio al capo di Stato maggiore della Difesa, generale Vincenzo Camporini, chiedendogli di rendersi interprete dei suoi sentimenti di profondo cordoglio e di affettuosa vicinanza.