- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Clima, Obama ci sarà

<p>Barack Obama</p>

Barack Obama

Obama dice sì a Copenaghen.

Il presidente degli Stati Uniti ha confermato la sua presenza alla conferenza mondiale sul clima.

Lì Obama presenterà il suo piano: riduzione delle emissioni di gas nocivi del 17% entro il 2020 e del 42% entro il 2030, rispetto al 2005.

Secondo fonti della Casa Bianca, gli Usa puntano ad arrivare all’83% in meno di emissioni entro il 2050. Le proposte che il presidente intende portare a Copenaghen il 9 dicembre, ricalcano in sostanza quelle del Camera dei Rappresentanti, che l’estate scorsa aveva approvato un progetto di legge in proposito. Il Senato, che difficilmente si occuperà di clima prima della primavera essendo impegnato con la riforma della sanità, punta dal canto suo a una riduzione del 20% entro il 2020, ma la legge incontra durissime opposizioni e rischia di non passare.

Anche l’Italia farà la sua parte con la partecipazione del premier Berlusconi. “Ritengo che il presidente del Consiglio sarà presente a Copenaghen – ha detto il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo  -. La presenza dei capi di Stato è prevista per il 16 dicembre, questo significa che il negoziato si deve concludere prima di quella data. Sono molto fiduciosa perché ci potrà essere un risultato importante anche con un accordo in due tempi. L’Italia farà il suo ruolo ma non accetterà un protocollo di Kyoto 2, con alcuni Paesi vincolati legalmente e altri soltanto politicamente”.