- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Forti segnali di ripresa in Italia

</p>

L’indice economico Ocse di settembre rileva forti segnali di crescita in Italia, Francia, Regno Unito e Cina.

Secondo le statistiche pubblicate oggi dall’organizzazione parigina, in settembre in Italia il miglioramento è stato pari a 1,3 punti su base mensile a quota 105,6 punti e a +10,8 punti su base annuale.

Per quanto riguarda l’indice generale, l’aumento in settembre è stato di 1,3 punti a 100,6 punti e di 3,4 punti su base annuale.

Secondo i dati dell’Ocse, il superindice degli Stati Uniti è migliorato di 1,4 punti in settembre sia su mese che su anno mentre in Europa l’incremento è stato rispettivamente di 1,4 e 6,3 punti.

Quadro contrastato per il Giappone: aumento di 1,3 punti su mese ma flessione di 0,7 punti su anno.

Nel Regno Unito aumento di 1,7 punti su mese e di 7 su anno, in Canada di 1,6 punti rispetto ad agosto di 4,6 rispetto a settembre 2008 e in Francia di 1,3 su mese e di 8,4 su anno.

Migliora anche la Germania che ha visto il superindice aumentare di 2 punti rispetto a trenta giorni prima e di 5,7 rispetto a un anno fa.

Bene infine la Cina dove l’aumento è stato di 1,6 punti su base congiunturale e di 7 punti su base tendenziale.

“Il peggio della crisi è alle spalle – ha commentato Silvio Berlusconi -. Insomma, non possiamo lamentarci perché non va malissimo. Ci sono forti segnali di ripresa, basta vedere i dati dell’Ocse”.