- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

In piazza contro il ponte sulla stretto

Scende in piazza la “Rete no ponte”.

“Unirà due mafie” si legge negli striscioni innalzati dalle migliaia di persone che hanno partecipato alla manifestazione a Villa San Giovanni contro il ponte sullo stretto di Sicilia.

All’iniziativa hanno aderito, tra gli altri, la Regione Calabria, per la quale è presente l’assessore al Turismo, Damiano Guagliardi; la Fiom-Cgil, rappresentata dal segretario nazionale, Giorgio Cremaschi; il Wwf, Legambiente ed altre associazioni ambientaliste ed il Comitato civico Natale De Grazia, intitolato al capitano della Marina militare morto mentre indagava sulla presenza nei mari calabresi di navi contenenti rifiuti tossici.

Presenti anche ambientalisti provenienti dalla Sicilia e da altre regioni. Su un altro striscione è riportata la frase “Fermiamo i cantieri del ponte, lottiamo per le vere priorità”.

I manifestanti hanno raggiunto in corteo Cannitello, la frazione di Villa San Giovanni dove il 23 dicembre è prevista la posa della prima pietra dei lavori per la realizzazione dello spostamento della linea ferroviaria, opera funzionale alla costruzione del ponte.