- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Più sicurezza contro il rischio terrorismo”

<p>Roberto Maroni</p>

Roberto Maroni

“Ci sono segnali molto seri di una ripresa del terrorismo in tutto il mondo, per questo abbiamo innalzato i livelli di sicurezza”. A dichiararlo è il ministro dell’Interno Maroni che spiega di aver intensificato le attività di indagine e predisposto gli strumenti per prevenire o impedire situazioni pericolose.

A proposito del falso allarme bomba di qualche giorno fa nello scalo di Malpensa, il ministro ha aggiunto: “Prendiamo sul serio tutti questi segnali perchè la caratteristica della attività terroristica, non solo Italia, ma in tutta Europa è quella che si definisce di terrorismo in “franchising”.

“Non è più una cellula terroristica di Al Qaeda che si insedia in un paese europeo ma – ha sottolineato – sono cellule locali che si formano prendendo il know how da Al Qaeda ma che si creano sul territorio. Sono una realtà nuova nel panorama terroristico molto più difficili da individuare e da controllare. Per questo stiamo intensificando l’attività di intelligence”.

Non solo terrorismo nell’intervento del ministro che preannuncia per il 2010 “un anno di fortissima intensificazione alla lotta alla criminalità organizzata” e poi aggiunge: “Nel mese di gennaio – ha ricordato Maroni – presenterò al governo un piano straordinario per il contrasto alle mafie in dieci punti. Noi voglianmo lanciare l’offensiva finale contro la criminalità organizzata per liberarci per sempre da questo cancro”.