- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Bce, è allarme disoccupazione

</p>

“Nel 2010 l’espansione dell’economia di Eurolandia avrà un ritmo moderato e il processo di recupero risulterà probabilmente discontinuo.
Le prospettive, insomma, restano soggette ad incertezza”.

Lo dichiarara la Bce nel suo bollettino mensile lanciando ancora una volta l’allarme lavoro.
“La disoccupazione in Europa, infatti, dovrebbe continuare ad aumentare in certa misura”.

La Banca di Francoforte, poi, esorta i governi ad attuare le strategie di uscita dalle misure di stimolo e di frenare sugli sgravi fiscali, che dovrebbero arrivare solo dopo il risanamento dei conti pubblici.

L’alto tasso di disoccupazione, destinato a crescere ancora, avrà sicuramente dei riflessi depressivi sulla spesa per i consumi e potrebbe frenare la crescita economica.
L’inflazione resta comunque sotto controllo. “In questo contesto – spiega ancora il bollettino – l’attuale livello dei tassi d’interesse risulta adeguato, mentre l’inflazione dovrebbe attestarsi intorno all’uno per cento nel breve periodo e successivamente restare contenuta nell’orizzonte temporale rilevante per la politica monetaria, ovvero su livelli inferiori ma prossimi al due per cento nel medio periodo”.