- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Non verrà evacuata Marina di Montalto

<p>Il Marta</p>

Il Marta

Situazione stazionaria sul fiume Fiora.

Il livello del fiume si è stabilizzato a 8,30 metri, dopo un’ondata di piena che aveva destato non poca preoccupazione nelle forze dell’ordine. Si è trattato, in ogni caso, di una sola ondata anomala.

La diga di Vulci ha ridotto la portata di scarico. Comunque, per motivi di sicurezza, il ponte sull’Aurelia resterà presidiato per tutta la notte da pattuglie di polizia, carabinieri, vigili del fuoco, finanzieri, che si alterneranno per accertare che il livello del fiume resti stabile.

I maggiori timori derivano soprattutto dal vento forte di Libeccio, che fa sì che il mare rientri nella foce del fiume, agevolando l’esondazione.

In ogni caso, il livello del fiume è ancora compreso entro i margini di sicurezza.

Proprio per questo motivo l’unità di cri della prefettura e le forze dell’ordine hanno completamente accantonato l’idea di un’evacuazione del territorio di Marina di Montalto.

I residenti, comunque, specie quelli che vivono in villette o in appartamenti al primo piano, sono stati invitati a togliere le automobili, per evitare che l’acqua entri all’interno.

Sulla costa, il monitoraggio è assicurato da gruppi di volontari della protezione civile e dalla polizia locale, per il pericolo delle mareggiate.

Molti degli abitanti della costa hanno scelto spontaneamente di trascorrere la notte da parenti e amici, per paura che il fiume torni a straripare. Un rischio che, almeno per ora, sembra lontano.

Situazione tranquilla anche sul Tevere. Le dighe di Corbara e Alviano, infatti, hanno ridotto la portata d’acqua scaricata nel fiume. E, oltre a quello delle dighe, sembra in diminuzione anche l’apporto naturale delle acque.