- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Il Sismi sapeva del rapimento”

Il servizio segreto italiano era a conoscenza delle attività che hanno portato al rapimento dell’ex imam di Milano Abu Omar.

A scriverlo è il giudice milanese Oscar Magi nelle motivazioni della sentenza con cui nel novembre scorso ha condannato 23 agenti Cia per sequestro di persona.
“L’esistenza di un’autorizzazione organizzativa a livello territoriale nazionale da parte delle massime autorità responsabili del servizio segreto Usa – si legge nelle motivazioni – lascia presumere che tale attività sia stata compiuta quantomeno con la conoscenza delle omologhe autorità nazionali.

Ma di tale circostanza non è stato possibile approfondire le evenienze probatorie, pur esistenti, per l’apposizione-opposizione di segreto di stato da parte delle autorità governative italiane”.
Per effetto del segreto di Stato, nei confronti dell’ex numero uno del Sismi Niccolò Pollari e dell’ex dirigente Sismi Marco Mancini era stato disposto invece il non luogo a procedere.