- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Pdl fuori dalle elezioni a Roma, Berlusconi amareggiato

<p> Silvio Berlusconi</p>

Silvio Berlusconi

Berlusconi amareggiato per il doppio no, ma spera che questo favorisca la Polverini.

“Ritengo sbagliato sia escludere dalla competizione elettorale nel Lazio gli esponenti del partito di maggioranza relativa – ha detto il premier – , sia che non sia stato possibile rinviare il voto”.

Anche il legale del Pdl, Ignazio Abrignani, ritiene singolare le decisioni.  ”E’ singolare – commenta – che i giudici amministrativi esprimano una valutazione sul fatto che i nostri delegati fossero presenti nell’ufficio elettorale con la prescritta documentazione. Quella è una cosa che può giudicare soltanto l’ufficio elettorale stesso”.

La decisione della Regione Lazio sul rinvio del voto, invece, non sorprende il Pdl: “Non c’erano i presupposti – ha detto Abrignani – dal momento che vige il decreto del 5 marzo che riduce i giorni di campagna elettorale a sei”.

Sulla questione è intervenuto anche il segretario del Pd, Pierluigi Bersani. “Noi nel Lazio vinciamo comunque – ha detto – , liste o non liste. Se il Consiglio di Stato ha deciso così, noi rispettiamo la decisione.”