- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Riciclaggio, sequastrati diamanti per 4 milioni

</p>

Un deposito di diamanti per un valore stimato di circa quattro milioni di euro è stato localizzato dai carabinieri del Ros all’interno di un doppio fondo della cassaforte di una gioielleria di piazza Campo dei Fiori.

Il negozio è appartenuto fino a poco tempo fa a Gennaro Mokbel, l’imprenditore romano arrestato nei giorni scors, perché, secondo i militari, sarebbe l’uomo chiave della maxi-inchiesta sul riciclaggio.

Nei giorni scorsi, la procura distrettuale antimafia di Roma, coordinata da Giancarlo Capaldo, aveva ottenuto il sequestro del negozio dal gip del Tribunale di Roma, Aldo Morgigni.
Da quanto si apprende, la compravendita di diamanti era uno dei canali usati, insieme a opere d’arte, dipinti e sculture, per il riciclaggio da parte del suo gruppo.

Nei giorni scorsi gli stessi Ros avevano sequestrato quello che è stato definito il “primo tesoretto di Mokbel”. Migliaia di dipinti e sculture di artisti famosi, da De Chirico a Schifano, in un magazzino nella zona di Collina Fleming, a Roma.
Nell’ambito dell’inchiesta le gioiellerie sequestrate erano state due, e in una di queste i carabinieri hanno fatto il maxisequestro di diamanti. I diamanti, per oltre 150 carati, sono stati rinvenuti insieme ad altri oggetti preziosi e a denaro contante per alcune migliaia di euro.

Le pietre preziose venivano estratte in Uganda, lavorate in laboratori dell’Estremo Oriente e commercializzate nella capitale.