- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“No a riforme in queste condizioni”

<p> Pierluigi Bersani</p>

Pierluigi Bersani

“No a riforme in queste condizioni”.

Lo ha affermato Pierluigi Bersani. Secondo il leader dell’opposizione, non ci sarebbero le condizioni per avviare un processo di riforme. Bersani ha respinto così un appello lanciato ieri da Silvio Berlusconi, che accusa di voler andare a elezioni anticipate.
“È evidente che in questa maggioranza non ci sono le condizioni per affrontare le riforme – ha detto il leader del Pd -. Infatti, prima o poi, davanti alla difficoltà di decidere, Berlusconi prenderà un pretesto qualsiasi per accelerare in curva… verso le elezioni. O verso un qualsiasi tipo di strappo”.

Parlando delle riforme che il governo intende varare, il premier aveva detto di volerle fare con tutte le forze politiche che “non rifiutano a priori il dialogo… che si preoccupano per l’avvenire delle nuove generazioni e lavorano per il benessere di tutti gli italiani”.

Bersani, nell’intervista, ha definito apprezzabili le dichiarazioni di Berlusconi poi ha aggiunto. “Il presidente del Consiglio, però, ha scoperto solo di recente la solennità del 25 aprile. Ma più che questi messaggi, colpiscono le sue altalenanti contraddizioni: da mesi va avanti a strappi con i successivi aggiustamenti. Dobbiamo guardare ai fatti, le parole non servono”.

Il Pd ha lanciato nei giorni scorsi un “patto repubblicano” rivolto anche al presidente della Camera Gianfranco Fini, oggi impegnato in un duro scontro interno al Pdl con Berlusconi.
Infine, il leader democratico ha dichiarato di non vedere il voto anticipato “per domani, ma certamente una fase di logoramento potrebbe portarci fin lì. Stiamo lavorando sul progetto Italia 2011 lanciato nell’ultima direzione del Pd”.