- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Mio marito sta zitto e copre i colpevoli”

</p>

“Se mio marito non parla ancora, è per non creare problemi a persone molto più coinvolte di lui in questa vicenda. Abbiamo bisogno di capire. Con calma. Tutte queste presunte fughe di notizie sui giornali non fanno che aumentare la confusione. Mio marito ha seguito i consigli del suo avvocato”.

A dichiararlo la moglie di Claudio Scajola, Maria Teresa Verda, moglie di Claudio Scajola. “La posizione di mio marito è quella di un granello – ha aggiunto -. Un granello, rispetto a una tempesta di sabbia”.

Successivamente la moglie del ministro ha commentato la posizione del marito. “Tutte le volte che sale in alto, ma veramente in alto, succede qualcosa. Sembra quasi che qualcuno gli voglia male. Qualcuno che lo invidia – ha continuato -. Forse perché un uomo che ha sempre avuto un solo sponsor: sé stesso. E’ rimasto orfano a 13 anni, e si è fatto da solo, lavorando duro. Con grande personalità e intelligenza politica si è costruito una leadership, giorno per giorno. Guadagnandosi il rispetto e l’amicizia soprattutto delle persone semplici. Inevitabile, che qualcuno gli voglia male. Ma, attenzione: perché mio marito è uno capace, uno tosto. Che non molla mai. Lo vedrete anche questa volta“.

E sul rapporto di Scajola con il presidente del consiglio. “Berlusconi vuole bene a mio marito – ha sottolineato Maria Teresa Verda -. Lo ha sempre stimato, e continua a farlo. Capisco le sue parole, perché è giusto in questo momento prendere le distanze dalla vicenda. E lasciare che si faccia chiarezza. Non dimenticate che Claudio si è dimesso proprio per questo”.