- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Israele, iniziate le espulsioni

<p>Israele</p>

Israele

Israele, iniziate le espulsioni.

Israele continuerà nelle prossime ore l’allontanamento di centinaia di attivisti che sono stati fermati in acque internazionali, mentre tentavano di rompere l’embargo a Gaza con la Freedom Flotilla, assaltata dall’esercito israeliano mentre trasportava aiuti umanitari.

“Anche i sei italiani – ha fatto sapere il sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi – saranno liberati tra pochissime ore”. Circa 130 turchi sono stati portati all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, dove aerei speciali li riporteranno in patria. Ma la maggior parte si trova ancora nel cercere di Elah, nella località di Bershheva, nel deserto del Negev.

Nelle prossime ore saranno anche rimpatriati i cadaveri dei nove attivisti morti nel corso dell’abbordaggio militare alle navi: la loro nazionalità non è stata ancora annunciata ufficialmente, ma secondo i media, sono in maggioranza turchi.

Iniziati i rimpatri anche delle famiglie del personale diplomatico israeliano ad Ankara. Secondo l’emittente, che ha citato un alto responsabile israeliano coperto dall’anonimato, la misura coinvolge una cinquantina di persone legate al personale del consolato e dell’ambasciata d’Israele in Turchia.
Seppur ancora non ci sia una rotture, sale la tensione tra i due paesi. Il primo ministro turco Tayyip Erdogan, infatti, ha invitato Israele a rimuovere il più presto possibile quello che ha chiamato l’”embargo inumano” contro Gaza. Erdogan ha detto che Israele dovrebbe “essere punito per il suo comportamento”.