- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Maturità, al via gli esami orali

</p>

Maturità, al via gli esami orali.

Dopo le prove scritte che gli studenti hanno dovuto affrontare la scorsa settimana, da questa mattina iniziano i colloqui, ultimo ostacolo prima dell’ambito diploma.

Il colloquio, si svolge alla presenza dell’intera commissione e di solito comincia con un argomento a piacere, punta ad accertare le conoscenze acquisite nell’ultimo anno di corso sia in relazione agli obiettivi generali sia a quelli specifici dell’indirizzo di studio scelto.
La prova ha carattere multidisciplinare attinenti ai programmi e al lavoro didattico dell’ultimo anno di corso.
I maturandi hanno la possibilità di presentare una tesina, redatta nel formato preferito, anche multimediale.

Durante il colloquio, inoltre, saranno discussi gli scritti. Per valutare il colloquio la commissione dispone di trenta punti, ne occorrono almeno venti per strappare la sufficienza.

Quanto al punteggio finale è il risultato della somma dei punti attribuiti alle prove scritte e al colloquio e dei punti relativi al credito scolastico acquisito da ciascuno studente. Per avere anche la lode da quest’anno occorre essere in possesso di tutti e tre requisiti: punteggio massimo nelle tre prove scritte, nel colloquio e di credito, senza fruire del bonus di cinque punti. Almeno otto decimi in tutte le materie nella pagella dell’ultimo anno; decisione unanime della commissione per l’attribuzione dei massimi punteggi delle prove e del credito dell’ultimo anno.