Invia questo articolo Stampa questo articolo
Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Webnews
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • OKnotizie
  • Technorati
  • YahooMyWeb
  • TwitThis
Appalti eolico - Fuori dalla giunta Caldoro a soli cinquanta giorni dall'insediamento

L’assessore Ernesto Sica si dimette

<br />Stefano Caldoro

Stefano Caldoro

L’assessore Sica si dimette.

E’ ufficiale. L’assessore all’Avvocatura della Regione Campania Ernesto Sica è fuori dalla giunta Caldoro, a soli cinquanta giorni dal suo insediamento.
Sica è indagato dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla banda specializzata in campagne diffamatorie, interferenze su giudici e appalti dell’eolico.

Dopo Flavio Carboni, Pasquale Lombardi e Arcangelo Martino, arrestati, e dopo il coordinatore del Pdl Denis Verdini, inquisito, la procura contesta la violazione della legge Anselmi all’ex sindaco di Pontecagnano.

L’ex assessore avrebbe convocato una conferenza per venerdì prossimo
Già lo scorso mese, i pubblici ministeri di Napoli, Giuseppe Narducci e Alessandro Milita, titolari dell’inchiesta che ha portato all’ordinanza di custodia in carcere per

Cosentino con l’accusa di associazione mafiosa, si erano incontrati con i magistrati romani per valutare le vicende collegate alle pressioni esercitate dalla banda per l’accoglimento del ricorso avanzato in cassazione dai legali di Cosentino.

12 luglio, 2010 - 10.21