- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Chiederò commissione d’inchiesta”

<p> Silvio Berlusconi</p> [1]

Silvio Berlusconi

“Magistratura, chiederò una commissione d’inchiesta”.

Così Silvio Berlusconi ha chiuso, ieri, la festa del Pdl a Milano. La motivazione della richiesta dipenderebbe dal fatto che, secondo il premier, i giudici lo vorrebbero “eliminare dalla vita politica”.

L’attacco del premier alla magistratura è stato particolarmente duro: “Parlando sotto Palazzo Grazioli con i giovani del Pdl ho fatto un’oggettiva foto di quel che avviene nel nostro paese – ha detto Berlusconi -. E’ un macigno sulla democrazia, forze che usano la giustizia a fini di lotta politica, per eliminare un protagonista che a loro non va bene“.

Berlusconi ha poi parlato della composizione della Corte costituzionale. “La Corte costituzionale è composta da quasi tutti esponenti della sinistra. Dubitiamo dell’esistenza nel nostro Paese di una vera e compiuta democrazia”.

Non sono mancate le reazioni, a partire dai finiani: “L’Italia non ha bisogno di vedere il Parlamento impegnato in una Commissione d’inchiesta contro la magistratura, che per Futuro e Libertà è baluardo di legalità e sicurezza – ha sottolineato il capogruppo di Futuro e libertà, Italo Bocchino -. Se Berlusconi ha storture da denunciare le metta nero su bianco e le invii al Csm”.

E sul futuro del Governo. “La nostra disponibilità parlamentare su questo argomento non c’è – ha aggiunto -, non facendo parte del programma di governo e non avendone discusso in maggioranza. Riteniamo invece che il Parlamento debba impegnarsi presto per riformare il fisco, per combattere l’evasione, per rilanciare lo sviluppo e superare la crisi economica, per difendere i troppi posti di lavoro a rischio.
Su questi temi che interessano ai cittadini e che fanno parte del programma il sostegno al governo di Futuro e libertà ci sarà sempre”.