- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Sabrina: “Mio padre è pazzo”

<p>A sinistra Sabrina Misseri con Sarah Scazzi</p> [1]

A sinistra Sabrina Misseri con Sarah Scazzi

“Mio padre mi ha incastrato perché è pazzo. Non potrò più chiamarlo papà”.

Sono alcune delle mezze frasi scucite a Sabrina Misseri, accusata da Michele di aver partecipato all’omicidio della cugina.

Nessuna ammissione. Sabrina continua ad affermare di essere innocente. Non piange. E ripete sempre le stesse cose. “Sono innocente. Io non ho fatto assolutamente niente di quello che mi viene contestato – spiega -. Quello è impazzito: ha già ammazzato Sarah che non gli aveva fatto niente di male, l’ha violata, e ora vuole uccidere me”.

Butta frasi del tipo “Non potrò mai più chiamarlo papà” e chiede: “Fatemelo incontrare, deve dire quelle cose che ha detto ai magistrati davanti a me”.

L’incontro non ci sarà. I due saranno sentiti separatamente nel corso dell’incidente probatorio. Lei aveva capito subito cosa stava succedendo l’altro pomeriggio, quando l’hanno portata in caserma ad Avetrana. Tanto che a metà pomeriggio ha mandato un sms a sua sorella Valentina: “Papà mi ha incastrato, è impazzito”. I carabinieri l’hanno visto, si sono infuriati e le hanno tolto il telefono. Dopo un paio d’ore l’hanno arrestata.

“Ditemi, ditemi – dice Sabrina ieri mattina in carcere brandendo le pagine che sancivano il suo arresto – perché io dovrei aver ammazzato Sarah: per Ivano? Ma non scherziamo. E poi come avrei potuto mai coprire, se mai avessi saputo, un uomo che molestava una quindicenne? E ancora: qui scrivono che io avrei cinturato Sarah mentre mio padre da dietro la strozzava: quanti dovevamo essere dietro di lui, ditemelo, Sarah era piccola piccola, come facevamo a stare tutte e due contemporaneamente?”.

Intanto la zia, mamma della povera Sarah la definisce una nuova Annamaria Franzoni. “Non confesserà mai – dichiara -. Sembra aver cancellato quello che ha fatto.