- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Riforma Gelmini, i dubbi di Napolitano

</p>

Riforma Gelmini, i dubbi di Napolitano.

Le incertezze sul testo della riforma Gelmini arrivano anche al Quirinale. Perplessità tecniche e non sul merito del provvedimento.

Il capo dello Stato avrebbe manifestato il suo imbarazzo a firmare la legge in contatti con il presidente del Senato, Renato Schifani e con Gianni Letta.

I dubbi riguardano in primo luogo la decisione di sopprimere in un articolo quello che in un altro viene riformato. Il capo dello Stato, comunque, non è entrato nel merito politico della riforma Gelmini, ma solo in quello formale.
Napolitano ha chiesto soprattutto che si trovi una soluzione che consenta di firmare la legge.

Tra le soluzioni proposte anche quella per cui un emendamento corregga l’errore, ripristinando la coerenza normativa e rimandando successivamente il ddl alla Camera.

A chiederlo sono soprattutto i Democratici e dipietristi. Ma, da quanto si apprende, il cavaliere non vorrebbe finire a Montecitorio non fidandosi delle mosse del presidente della Camera Gianfranco Fini.

Il capo dello Stato ha inoltre incontrato una delegazione di studenti al Colle, per sentire le loro ragioni. Napolitano “si è congratulato per la manifestazione” che si è svolta in maniera pacifica hanno riferito poi i ragazzi.

“Il presidente della Repubblica ha fatto un atto importante, ha riconosciuto che esiste un movimento. Il capo dello Stato è stato l’unico nostro interlocutore” ha detto uno degli studenti della delegazione al termine dell’incontro.