- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Maxiaumento dei carburanti

</p>

Effetto Libia sui prezzi dei carburanti.

Secondo quanto rilevato dalle ricerche di Quotidiano energia, i prezzi del leder del mercato nazionale, l’Eni, aumentano di due centesimi al litro.

La verde arriva a 1,536 euro, il gasolio a 1,426 euro.

Ritoccano i prezzi anche Esso e Q8, sfiornando l’aumento di un centesimo.

All’origine dell’impennata dei prezzi deriva dall’incertezza degli approvvigionamenti di petrolio, che coinvolge tutti i prodotti raffinati nel Mediterraneo.

Particolarmente colpito il sud dell’Italia, dove a causa delle addizionali locali la benzina arriva a quota 1,565, ben oltre il record raggiunto nel 2008.

Ma il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani rassicura. “Nessun problema per l’Italia”. Ha dichiarato questa mattina alla trasmissione Radio Anch’io su Radio1.

“Il gasdotto Greenstream – spiega il ministro – è stato piano piano svuotato e bloccato ieri l’altro sera, quindi sul gas c’é stata un’interruzione: tuttavia ricordo che dalla Libia arrivano circa 9 miliardi di metri cubi di gas, contro gli 80-90 di fabbisogno annuo dell’Italia, vale a dire circa il 12%. Oltre tutto, il calo può essere ampiamente compensato dall’utilizzo maggiore dei gasdotti del nord Europa, quindi problemi non ce ne sono. Riusciamo a compensare ciò che non arriva dalla Libia”.