- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Paura per Yasi, ma nessun morto

<p></p>

Paura in Australia per Yasi.

Il più potente ciclone che l’Australia ricordi negli ultimi cent’anni si è abbattuto sul nordest del continente, sradicando alberi, scoperchiando i tetti delle case e lasciando senza elettricità più di 170mila persone.

Il bilancio, però, è stato meno impietoso del previsto. A mano a mano che avanzava nella zona del Queensland, infatti, Yasi si è placato, rimanendo comunque pericoloso, ma senza mietere vittime. I soccorritori non escludono di poter trovare cadaveri nel corso della giornata, durante le ricerche dei dispersi.

I servizi di emergenza avevano ricevuto ordine di coprire una zona vasta più di 300 chilometri. Il passaggio di Yasi ha provocato venti che passavano alla velocità di 300 km orari.