- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Obama, più tasse ai ricchi

Barack Obama

- Nuovo piano economico presentato da Barack Obama. Riduzione del deficit di circa 4 miliardi nei prossimi dieci anni e entrate che ammonteranno a 1500 miliardi.

Il piano è stato presentato al Rose Garden della Casa Bianca.

La parte centrale di questa manovra, si chiama Buffet rule, che prevede un aumento dell’aliquota con cui le transazioni finanziarie vengono tassate. La cifra è ora fissa al 15 % per avere una giustizia fiscale maggiore.

Negli Stati Uniti, infatti, un miliardario paga con aliquota più bassa rispetto a quella dei suoi dipendenti.

E’ ingiusto e inaccettabile – spiega Obama – che una maestra o un operaio edile paghino più tasse di un miliardario. Nessuno vuole punire il successo, ma a chi è andata bene come me, non può avere un migliore trattamento delle famiglie comuni”.

Una proposta, quella di Obama, che sarà molto gradita dai democratici, ma che ha già provocato reazioni negative da parte dei repubblicani.

“Un colpo basso fatto di tasse – replica il senatore repubblicano Mitch McConnel -, risparmi fantasma e nessuna misura davvero funzionale al momento di crisi”.