- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Usa, tasso disoccupazione ancora alto

- Negli Stati Uniti il lavoro non riesce a ripartire, il tasso di disoccupazione è ancora oltre il 9%.

Per la prima volta da settembre 2010 negli Usa non stati creati nuovi posti di lavoro.

Il mercato del lavoro ha bisogno di una rapida spinta. “Chiaramente – spiega in una nota Katharine Abraham membro del Council of Economic advisers – una crescita più rapida è necessaria per recuperare i posti di lavoro persi durante la crisi finanziaria“.

Ancora non si pronuncia, invece, Barack Obama che ha deciso di aspettare l’8 settembre, quando presenterà al Congresso a camere unite il suo piano di rilancio economico e lavorativo.

Anche l’europa risente del dato statunitense. Il Mib cede il 4%. Perdono Francoforte (-3,34%), Parigi (-3,09%), Madrid (-3,1%), Londra (-2,03%).

Piazza Affari in caduta anche a causa del differenziale tra Btp e Bund tedeschi, che cresce di 324 punti base.

A Milano perdono Intesa San Paolo e Unicredit (circa il 4%), Banco Popolare (-4,84%) e Ubi Banca (-5,02%). Tra i titoli industriali perde Pirelli (-5%) e Buzzi Unicem (-5,25%).

L’Italia sta risentendo delle incertezze sulla manovra che preoccupa gli investitori esteri.