- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Il percorso di Ciocchetti prevede elezioni tra un anno”

Riceviamo e pubblichiamo - Finalmente siamo più sereni. Il vicepresidente nonché portavoce della Polverini, al secolo Luciano Ciocchetti, ha parlato: le elezioni ci saranno. Non si sa quando, ma ci saranno.

Questo ci rasserena, pensavamo che lui e la Polverini volessero sospenderle a data da destinarsi. Prima che vengano indette, però, Ciocchetti vuole che si convochi il Consiglio e si cambi lo statuto in due mesi.

Un’?affermazione totalmente campata in aria. Come ha precisato anche il presidente Abbruzzese, il Consiglio è sciolto e non ci sono margini per convocarlo, inoltre l?’assemblea consiliare non può procedere a modifiche di questo tipo.

Occorrono almeno tre mesi perché le modifiche vengano approvate nelle due letture previste. Bisogna presentare la proposta, aspettare che la approvi la Commissione competente e, in quella sede, v

get your ex girlfriend back [1]

alutare le eventuali proposte emendative. I 60 giorni di cui parla Ciocchetti, partono dal giorno in cui la proposta arriva in Consiglio.

Ammesso, ma solo perché siamo generosi, che oggi si trovi in questo Consiglio sciolto una maggioranza in grado di sostenere un iter così impegnativo, si arriverebbe a votare le modifiche in modo definitivo non prima di marzo-aprile. A quel punto, secondo Ciocchetti e la Polverini partirebbero i novanta giorni previsti per indire le elezioni e dunque arriveremmo direttamente al prossimo autunno.

Ma non è finita, subito dopo la pubblicazione dello statuto modificato, 15 consiglieri possono chiedere il referendum popolare. Insomma arriveremmo su questa strada alla fine dell?anno 2013 se tutto va bene. A questo punto sarebbe meno ipocrita dicessero che hanno intenzione di tirare avanti per tutta la legislatura da occupanti abusivi della Regione Lazio. Entrambi provino a rispettare i cittadini di questa Regione. Almeno una volta?.

Esterino Monino
Capogruppo Pd alla Regione Lazio

zp8497586rq