- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Disoccupazione record all’11,2%

Disoccupazione all’11,2%.

Nuovo record certificato dall’Istat sul tasso di disoccupazione in Italia. Secondo i dati provvisori, il dato a dicembre è salito all’11,2%, in rialzo di 0,1 punti percentuali rispetto a novembre e di 1,8 punti su base annua.

Cifre che restano ai massimi da gennaio 2004, quando sono iniziate le serie mensili dell’Istat, e al top dal primo trimestre del 1999, guardando invece alle trimestrali.

Nell’ultimo mese dello scorso anno il numero di disoccupati ha raggiunto quota due milioni e 875 mila persone, 4mila in più rispetto a novembre. Su base annua la disoccupazione è cresciuta del 19,7% (474 mila unità in più). Un aumento che secondo l’istituto ha interessato sia gli uomini che le donne.

Va leggermente meglio invece sul fronte dei giovani. Il tasso di disoccupazione giovanile, cioè l’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro, è al 36,6%, in calo di 0,2 punti rispetto a novembre e in aumento di 4,9 punti nel confronto tendenziale.

Sempre rilevante invece il fenomeno di chi neppure cerca lavoro: il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni è aumentato dello 0,6% mensile a dicembre e il tasso sul totale della popolazione si attesta al 36,4%, in crescita di 0,2 punti in termini congiunturali e in diminuzione di 0,6 punti su base annua. Quasi quattro italiani su dieci, cioè, non hanno lavoro e non lo cercano.

Sul fronte opposto, cioè quello dell’occupazione, alla fine dello scorso anno gli occupati sono risultati 22 milioni e 723 mila persone, in diminuzione dello 0,5% rispetto a novembre (-104 mila) e dell’1,2% su base annua (-278 mila).

Il calo dell’occupazione riguarda sia gli uomini sia le donne e porta il tasso di occupazione al 56,4%: si tratta del dato più basso da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili) e dal primo trimestre del 2001 se si guardano le serie storiche trimestrali.

A dicembre la disoccupazione nell’eurozona è risultata stabile a quota 11,7% rispetto a novembre.