- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Bersani a M5S: “Dicano cosa vogliono fare”

Pier Luigi Bersani

- “Chi non riesce a garantire la governabilità al suo paese non può dire di aver vinto le elezioni. Noi non abbiamo vinto anche se siamo arrivati primi”.

A dirlo il leader del Pd Pier Luigi Bersani durante la conferenza stampa all’Acquario Romano.

“In queste elezioni c’è un’enorme novità – afferma – che ha investito tutto il sistema politico e anche noi”. Il Movimento 5 stelle è “un gran movimento d’opinione” nato dalla crisi e “la non accettazione motivata di una ricetta basata solo sull’austerità e sul rigore”.

“Saremo portatori efficaci di una proposta di cambiamento”, afferma Bersani spiegando che “la nostra intenzione sarà di proporre alcuni punti fondamentali di cambiamento, un programma essenziale da rivolgere al Parlamento su alcuni temi: riforma della politica, nuova legge sui partiti, moralità pubblica e privata”.

“So che fin qui hanno detto ‘tutti a casa’ – ricorda Bersani riferendosi al M5S – ora ci sono anche loro, o vanno a casa anche loro o dicono che cosa vogliono fare per questo paese loro e dei loro figli”.

Ad appoggiare un dialogo e un confronto con il M5S è anche Nichi Vendola. Di fronte alla domanda di cambiamento che è venutta dalle rune, spiega, “la risposta più sbagliata e insultante sarebbe il governissimo”.

“Grillo – spiega il leader di Sel – non è un fantasma per cui serve chiamare l’esorcista: va anzi affrontata di petto l’agenda di rinnovamento che propone il Movimento 5 Stelle. E’ un dovere morale e politico quello di interloquire con Grillo, è l’unica strada che abbiamo”.