- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Stirpe: “Ora discontinuità e crescita”

Maurizio Stirpe, presidente di Unindustria

- “Le mie congratulazioni e quelle degli imprenditori del Lazio al nuovo Presidente della Regione Nicola Zingaretti, al quale esprimo i migliori auguri di buon lavoro, confidando che con la sua esperienza e serietà saprà affrontare al meglio le importanti e difficili sfide che ci attendono nei prossimi anni – dichiara Maurizio Stirpe Presidente di Unindustria e Confindustria Lazio”.

“Gli imprenditori del Lazio sono soddisfatti perché dopo il voto di ieri si è finalmente chiusa la lunga parentesi di vuoto istituzionale che ha pesato sulla nostra Regione per molti mesi. Ora è arrivato il momento  - continua Maurizio Stirpe – di affrontare le emergenze e i temi strutturali del nostro territorio con una forte discontinuità rispetto al passato e con un solo obiettivo: mettere in campo tutte le risorse possibili per tornare a crescere.

Tra le emergenze prioritarie da affrontare immediatamente e da cui dipende lo sviluppo del territorio c’è anzitutto l’abbattimento del deficit sanitario regionale, che grava enormemente sul bilancio, ed il pagamento dei debiti alle imprese da parte della Pubblica Amministrazione che ammontano a 10 miliardi solo nel Lazio”.

“Ci auguriamo che il nuovo Governo regionale metta subito in campo politiche per far crescere la competitività delle nostre imprese partendo da quattro asset fondamentali, che riteniamo siano la condizione necessaria per avviare una nuova politica industriale per il territorio di tutto il Lazio: patrimonializzazione delle aziende, trasparenza e semplificazione amministrativa e normativa, sostegno all’internazionalizzazione e alle start up, investimenti significativi per innovazione e ricerca, non perdendo poi alcuna opportunità offerta dai fondi strutturali europei”.

“Auspichiamo fortemente che su queste direttrici fondamentali – conclude Maurizio Stirpe – la nuova Giunta regionale opererà dialogando sempre con tutte le forze economiche e sociali per intraprendere insieme un nuovo percorso di crescita e per lanciare, come ha sottolineato il Presidente Nicola Zingaretti durante l’incontro con la nostra Giunta allargata, un ‘nuovo modello di sviluppo’  coerente con le richieste e le esigenze del territorio. Condividiamo pienamente lo spirito di queste parole, fermo restando il rispetto più profondo per il primato della politica che deve saper per prima elaborare le scelte più giuste per rispondere pienamente alle emergenze dell’economia reale e dunque del sistema delle imprese.”