- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Napolitano: “Crisi angosciante e drammatica”

Giorgio Napolitano

- L’Italia sta vivendo una “crisi angosciante e drammatica” e ciò “impone alle istituzioni, alle forze sociali e alle imprese la messa in atto di efficaci soluzioni per rilanciare l’occupazione e lo sviluppo economico e sociale del Paese”.

Così Giorgio Napolitano nel suo messaggio scritto per l’anniversario della morte di Massimo D’Antona.

“La preziosa opera del professor D’Antona – si legge ancora -, il suo illuminante contributo nella elaborazione di nuove politiche del lavoro attente, in una dimensione europea, alle più aggiornate dinamiche organizzative e di rappresentatività sindacale, rivestono ancor oggi un rilievo centrale, nel contesto di una crisi angosciante e drammatica, che impone alle istituzioni, alle forze sociali e alle imprese la messa in atto di efficaci soluzioni per rilanciare l’occupazione e lo sviluppo economico e sociale del Paese.

Attraverso il ricordo del suo sacrificio – conclude il capo dello Stato – si onorano tutti coloro che, con equilibrio e generosità, offrono il loro apporto per rilanciare, nel quadro dei valori costituzionali, l’attenzione al ruolo centrale del mondo del lavoro e sostenere la ricerca e l’innovazione come fattori essenziali della crescita economica e del progresso sociale”.