- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

“Tasse sul lavoro, priorità ridurle”

Enrico Letta

“Tasse sul lavoro, priorità ridurle”.

Enrico Letta parla dal festival dell’economia di Trento illustrando le emergenze per far fronte alla crisi. Sul piano politico, invece, prefigura un diverso sistema di elezione del presidente della Repubblica.

Il premier rivendica, inoltre, una diversa immagine dell’Italia in Europa: “Oltre a una maggiore credibilità internazionale e a liberare risorse in più, uscire dalla procedura di infrazione ci consente di andare al vertice europeo adesso e di non essere gli ultimi della classe. Credo ci sia bisogno di strumenti di solidarietà, ma vorrei si ragionasse con la prospettiva che prima o poi in Italia si potranno ridurre le tasse”.

Letta è intervenuto anche sul sistema di elezione del capo dello Stato. “L’ultima elezione del Presidente della Repubblica mostra la fatica della nostra democrazia – ha detto -. La mia opinione è che non potremmo più eleggere il presidente della Repubblica con quella modalità“.

Poi un cenno alle elezioni amministrative, con uno sguardo sulla Capitale. “Mi preoccupa quello che è successo a Roma domenica scorsa, perché ha votato solo un cittadino su due. Questo dà l’idea di disperazione finale, che non c’è più fiducia nella politica”.

A Matteo Renzi, che di recente ha punzecchiato il governo invitandolo a “non vivacchiare”, Letta non ha nulla da replicare. “Io sono il suo primo tifoso, ha solo difettaccio di essere di Firenze mentre io sono di Pisa”.

Infine è tornato sul disegno di legge per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti approvato ieri in Consiglio dei ministri. “E’ un tema su cui si deciderà – conclude -. A chi non piace la proposta presentata ieri, ne faccia altre, ma il tema è da affrontare”.