- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Nulla di fatto dopo il faccia a faccia Renzi-Letta

Matteo Renzi [1]

<p>Matteo Renzi</p>

Un’ora di faccia a faccia a Palazzo Chigi tra Matteo Renzi ed Enrico Letta che però si conclude con un nulla di fatto. Sul tavolo le ipotesi sul futuro del governo.

Dopo l’incontro ognuno è rimasto sulle sue posizioni, si apprende da fonti del governo. Secondo le prime informazioni il premier avrebbe detto: “Per me si può andare avanti”. Insomma, uno stop all’ipotesi staffetta.

Dopo l’incontro con Letta Renzi si è recato nella sede del partito al Nazareno. Ai cronisti in attesa, il segretario del Pd non ha rilasciato dichiarazioni. Renzi. “Leggo tante ricostruzioni sul governo. Quello che devo dire, lo dirò domani alle 15 in direzione. In streaming, a viso aperto” ha scritto Renzi su twitter dopo il faccia a faccia.

Prima in treno da Firenze, poi il passaggio fino a Palazzo Chigi a bordo di una Smart blu. Così il sindaco si è presentato all’incontro. Il deputato Ernesto Carbone ha atteso il segretario Pd fuori dalla stazione Termini. Poi il cambio al volante: Renzi si è messo alla guida dell’auto. Giunti nei pressi di Palazzo Chigi, Carbone ha preceduto Renzi, arrivando a piedi all’ingresso posteriore del palazzo del governo per avvertire le forze dell’ordine dell’arrivo del sindaco a bordo dell’utilitaria.

La Smart è stata parcheggiata dentro il cortile del palazzo. Per il Renzi uno sarebbe pronto. Il primo governo a guida Matteo Renzi viene dato pronto ai vagiti già per il fine settimana. Manca il solito piccolo particolare: il passo indietro di Enrico Letta.

Spianata la strada al Colle, vinte le ultime resistenze di quei renziani che al grido di “Matteo non lo fare” avrebbero voluto il passaggio di legittimazione elettorale, per il varo del nuovo governo si attende il sì del premier in carica, consumatosi di fatto da solo più che disarcionato.