- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Oltre 440mila lavoratori in cassa integrazione a zero ore

Oltre 440 mila lavoratori in cassa integrazione a zero ore.

Non si apre sotto i migliori auspici il 2014 con migliaia di dipendenti che hanno subito un taglio del reddito di 311 milioni di euro, e cioè di 700 euro in meno nella busta paga. Il tutto a causa delle 81 milioni di ore di Cig, richieste e autorizzate, registrate lo scorso mese.

E’ quanto emerge dalla elaborazione dei dati Inps da parte dell’Osservatorio Cig della Cgil. “E’ ancora piena e drammatica emergenza sul fronte lavoro – ha detto il segretario confederale del sindacato, Elena Lattuada – Il nuovo governo dovrà dare un segnale di decisa discontinuità rispetto al passato, che produca effettivi e determinanti cambiamenti, mettendo al centro della sua agenda politica il lavoro. Il paese ha urgente bisogno di una prospettiva positiva e praticabile che non può prescindere dalla difesa e dalla creazione di lavoro”.

Il rapporto della Cgil segnala come la richiesta di cassa a gennaio sia stata pari a 81.364.033, in riduzione sul mese precedente del -5,28%, così come su gennaio dello scorso anno (-10,36%). Rimane quindi senza variazioni la richiesta media di ore pari a 80 milioni di ore al mese costante a partire da gennaio 2009, così come elevata l’incidenza delle ore di Cig per lavoratore occupato nel settore industriale pari, per il solo mese di gennaio già di 13 ore per addetto.

Una flessione nella richiesta di ore che, come si legge nel rapporto, “si deve così principalmente a due fattori: l’aumento della disoccupazione, come testimoniato dall’andamento delle domande di disoccupazione, e la riduzione delle autorizzazioni sulle ore di cassa integrazione in deroga“.

Tuttavia secondo il ministero del Lavoro è in atto una lieve ripresa: i dati diffusi dal dicastero evidenziano che che nel terzo trimestre dell’anno scorso le ore di Cig effettivamente usate dalle imprese hanno mostrato un netto calo e che sale la domanda del lavoro (nelle costruzioni +0,7%).