- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Uganda, gli omosessuali saranno puniti con l’ergastolo

Il presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni

Kampala - Il presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni, ha firmato ieri la legge che prevede l’ergastolo per gli omosessuali.

A dare la notizia la sua portavoce Sarah Kagingo.

Museveni la settimana scorsa aveva affermato che, secondo un team di scienziati africani, non ci sarebbero prove che l’omosessualità sia una condizione genetica.

Le critiche dai paesi esteri non hanno tardato ad arrivare, prima fra tutti quella del presidente degli Usa Barack Obama che si dice “molto dispiaciuto” al riguardo.

Il premio nobel per la pace Desmond Tuto ha invece paragonato la legge alle persecuzioni naziste.

La legge era stata approvata a dicembre dal parlamento: prevede l’ergastolo per gli omosessuali recidivi, l’obbligo di denuncia delle persone omosessuali, il divieto di fare propaganda a favore dell’omosessualità.

L’Uganda è il primo stato africano ad avere introdotto l’ergastolo.

In Nigeria e in altri paesi le pene arrivano fino a 14 anni, mentre nelle aree in cui vige la Shaaria, viene punita con la pena di morte.