- Corriere2000 - http://www.corriere2000.it -

Un bagno di folla per i Dear Jack

Alessio dei Dear Jack

Tarquinia - (e.c.) – Un bagno di folla e di fan urlanti ha accolto i Dear Jack al ritorno a Tarquinia dopo Amici 13.

Una folla incontenibile armata di palloncini azzurri che domenica non ha mai smesso di incitare i propri idoli e li ha accolti con un calore incredibile (fotoracconto [1] -video [2]).

Cori e cori che intonavano “Sei bellissimo” di Gianna Nannini che non si sono placati mai.

La vita per la band è cambiata all’improvviso e sono tornati a casa come degli eroi.

“E’ bello che dei ragazzi così da soli riescano ad arrivare a livelli e mete così importanti per un sindaco è un orgoglio – afferma il sindaco Mauro Mazzola -. E’ emozionante. Non solo per il sindaco, ma per tutta l’amministrazione comunale”.

“E’ una forte emozione per me incontrare di nuovo Alessio (ndr. Il cantante) – ha affermato emozionato l’assessore al Turismo, Giancarlo Capitani -. Perché questa storia parte da lontano. Quasi un anno fa siete partiti da Tarquinia per il primo provino. E’ stata un’emozione ed è un’emozione oggi. Eravate partiti con una valigia di sogni, che erano i sogni di tutti voi, ma anche della città. Oggi quei sogni si sono realizzati”.

“Il ritorno a Tarquinia è stato bello – afferma Alessio Bernabei dei Dear Jack -, perché comunque tornare in patria è più emozionante che ricevere gente là in tv. Perché il cuore ce l’hai qua, sei nato qua e hai vissuto qua”.

All’inizio per i Dear Jack è stato quasi difficile credere di essere arrivati ad Amici e di vedere Maria De Filippi.

“Ma Maria de Filippi è vera? Si può toccare?”, ricorda di aver pensato Alessio. E ora i ragazzi si devono abituare alla nuova vita di successo.

“Stiamo un attimo adattandoci a quello che è cambiato perché la vita non è più come prima – spiega Alessio -. L’importante però è che ci stiamo affacciando verso l’amore della nostra che è la musica. Quindi lavorare con la musica per noi è la nostra vita”.

Visibilmente emozionata la mamma del cantante dei Dear Jack, che non riesce a trattenere la felicità.

“Ho trascorso la sera della finale molto in ansia – racconta -. Ero nell’albergo trepidante nell’attesa del risultato che è stato quello è stato, comunque il premio della critica è un buon premio.

Erano due mesi e mezzo che non lo riabbracciavo quindi potete immaginare quello che è stato quando l’ho rivisto. Sono soddisfatta. Non pensavamo neanche di riuscire ad arrivare a questi livelli”.

Ad accogliere i Dear Jack non solo famiglia e fan, ma anche un’amica: la cantante Giada anche lei concorrente di Amici eliminata dopo una sfida con Deborah che poi ha vinto Amici 13.

“L’esperienza ad Amici è stata penso la più bella che potessi fare perché mi ha fatto crescere sia artisticamente che come persona – ricorda Giada -. Ti forma e ti fa crescere in tutto e per tutto. In questo percorso ho conosciuto persone adorabili e ci siamo fatti forza l’uno con l’altro.

Sono nate delle belle amicizie come appunto quella con i Dear Jack. Oggi sono venuta qui a fargli una sorpresa e a congratularmi con loro per la loro vittoria perché anche se non sono arrivati primi hanno comunque vinto”.

E questo per i Dear Jack è soltanto l’inizio perché ci sono in programma due date dal vivo con i Modà allo stadio di San Siro a Milano e allo stadio Olimpico a Roma, un nuovo singolo e, al più presto, anche un nuovo album.

“Questa estate faremo promozione di album – spiega Alessio -, abbiamo due date con i Modà, uscirà a breve il nostro nuovo video che andrà in tutte le radio e in tutti i canali video musicali ed entro novembre speriamo di uscire con il secondo album”.

I Dear Jack sono nati nel 2012 e sono formati da Alessio Bernabei, cantante di Tarquinia, Francesco Pierozzi, chitarrista e batterista di Tarquinia, Lorenzo Cantarini chitarrista di Montefiascone, Alessandro Presti bassista di Viterbo e Riccardo Ruiu batterista di Pescara.

Il nome Dear Jack prende ispirazione dal personaggio protagonista di Nightmare before Christmas di Tim Burton.